Posts in "Senza categoria" Category

Incammino InValcavallina: Tavola rotonda turismo accessibile e inclusivo

La Val Cavallina con diversi soggetti pubblici e privati è da tempo in cammino nel processo di inclusione e di accessibilità, oltre che delle strutture, anche dei servizi turistici e sportivi, con particolare riferimento alla fruizione degli ambienti naturali: lago e montagna.
Attraverso importanti collaborazioni sono già in atto e si stanno realizzando attività in tal senso, per lo svago e lo sport.
InCammino_InValCavallina propone, nel proprio contesto progettuale, itinerari con l’accompagnamento in joelette e con pulmini per disabili.
Questo fa da presupposto al tema sul quale si è riflettuto sabato 17 settembre durante la tavola rotonda sul tema del turismo accessibile e inclusivo: “L’AMBIENTE NATURALE COME ESPERIENZA INCLUSIVA“, anche in effetto del protocollo d’intesa sul turismo accessibile e inclusivo, promosso dalla Provincia di Bergamo e sottoscritto da Enti, Associazioni del terzo settore e Organizzazioni di rappresentanza.
Qui per vedere lo streaming.

Leggi tutto

Incammino InValcavallina: il progetto

Regione Lombardia, Direzione Generale Turismo, Marketing territoriale e moda con Decreto n.6045 del 06.05.2021 ha emanato il bando, “Misura Lombardia attrattiva – contributi a sostegno di azioni pilota volte a promuovere e valorizzare l’attrattività della Lombardia in ottica di marketing territoriale”.

I comuni di BIANZANO, ENDINE GAIANO, GAVERINA TERME, MONASTEROLO DEL CASTELLO, RANZANICO e SPINONE AL LAGO con a capofila il COMUNE di GAVERINA TERME, elaborano, con il contributo della Cooperativa Sociale l’Innesto, il progetto dal titolo InCammino_InValcavallina
Il Festival dei Cammini della Val Cavallina.
Partecipano al bando e il progetto risulta ammesso del contributo regionale.

Leggi tutto

AtC56W+ si evolve in WELFAREPIU, piattaforma di conciliazione

AtC56W+ (acronimo di Alleanza Territoriale Conciliazione ambiti 5 e 6 per un Welfare più efficace) si evolve in WELFAREPIU, portale e-commerce destinato ai dipendenti delle imprese aderenti all’Alleanza e coinvolte nella seconda fase del progetto “Networking: fare sistema per sostenere al famiglia che cura”. L’Alleanza Territoriale di Conciliazione, nel frattempo, si è ampliata e oggi comprende gli Ambiti Distrettuali Val Cavallina 5, Basso Sebino 6 e Alto Sebino 7 dell’Agenzia di Tutela della Salute della Provincia di Bergamo.

WELFAREPIU è una piattaforma (a breve sarà online) che agisce sulle comunità territoriali mettendo a sistema in un unico “negozio digitale” beni e servizi di welfare e di conciliazione vita lavorativa-vita familiare presenti nei territori di riferimento. Consente la connessione tra le imprese Clienti ed i propri lavoratori Utenti con i Fornitori dei servizi di welfare e di conciliazione, aumentando la sussidiarietà e la collaborazione pubblico-privato.

Leggi tutto

Crowdfunding per l’acquisizione della Casa del pescatore “Bene Comune”

CAPITALIZZAZIONE E NUOVI SOCI Agosto – Dicembre 2017

RACCOLTA FONDI Agosto – Dicembre 2017

Lettera aperta alla valle e ai suoi ospiti

Modulo sottoscrizione quote per capitalizzazione

Modulo raccolta fondi

Descrizione dell’iniziativa

La Cooperativa Sociale l’Innesto ONLUS, da sedici anni conduttrice della struttura, ha ricevuto il 21 Giugno, dall’Amministrazione Provinciale di Bergamo, la comunicazione della pubblicazione del bando di alienazione della Casa del Pescatore e la possibilità di esercitare entro il 19 agosto 2017, al prezzo a base d’asta di 865 mila euro.

L’Innesto è interessata all’acquisto per continuare a garantire le attività che in questi anni hanno consentito la fruizione sostenibile della stessa da parte della comunità della Valle e dei suoi Ospiti, ma le risorse disponibili della cooperativa non consentono, da sole, di far fronte all’intrapresa.

Leggi tutto0

Lettera aperta alla Val Cavallina e ai suoi Ospiti

Appello urgente alla popolazione della Val Cavallina e ai suoi Ospiti

Il 21 Giugno 2017 l’Amministrazione Provinciale di Bergamo ha comunicato alla Cooperativa Sociale L’Innesto onlus la pubblicazione del bando di alienazione della Casa del Pescatore. Alla cooperativa, da sedici anni conduttrice della struttura, viene offerto il diritto di prelazione (da esercitare entro il 19 agosto 2017) al prezzo, base d’asta, di 865 mila euro.

L’Innesto è interessato all’acquisto per continuare a garantire le attività che in questi anni hanno consentito la fruizione sostenibile della stessa da parte della comunità della Valle e dei suoi Ospiti. Peraltro nell’ultimo decennio la cooperativa, in aggiunta a quelli della proprietà, ha effettuato investimenti per circa € 300.000 con mezzi propri, migliorando sensibilmente la struttura rispetto a quando è stata rilevata.

Leggi tutto0

A maggio: testimonianza, sviluppo e partecipazione

L’impegno dell’Innesto nel mese del 18° compleanno

Confronto e collaborazione istituzionale, costruzioni di reti lunghe, dimostrazione e promozione territoriale, ricerca e sperimentazione: maggio è stato per L’Innesto un mese d’impegno e di partecipazione ad importanti eventi nazionali per lo sviluppo della cooperazione come chiave per dare risposte di rilancio e crescita a tanti territori italiani, quelli spesso definiti fragili, e alle loro comunità.
Da anni protagonista di un percorso di elaborazione e declinazione del proprio agire a partire dall’individuazione e dalla risoluzione delle criticità della propria comunità, Lodovico Patelli, Presidente della Cooperativa, ha portato la propria testimonianza ad un incontro pubblico che si è tenuto, il 5 maggio, a Monticello Amiata, nel comune di Cinigiano. L’occasione per parlare di cooperative di comunità e per fornire un contributo in merito al ricorso a questo profilo di cooperazione per rilanciare l’economia locale è l’intesa, firmata a marzo, tra Regione Toscana e l’Alleanza delle Cooperative Italiane per il sostegno alla realizzazione degli studi di fattibilità per progetti pilota sul territorio regionale.

Leggi tutto0

Una comunità di pratiche sostenibili per la conciliazione famiglia-lavoro

Ancora in prima linea per l’ideazione e realizzazione di servizi volti a sostenere i bisogni delle comunità locali, L’Innesto ha sviluppato – su richiesta dell’Alleanza territoriale di conciliazione del Basso Sebino e della Val Cavallina, il cui capofila è il Consorzio Servizi Val Cavallina – uno strumento a sostegno delle politiche territoriali di conciliazione dei tempi lavorativi con le esigenze familiari.

AtC56W+” (acronimo di Alleanza territoriale Conciliazione ambiti 5 e 6 per un Welfare più efficace) è il nome di un portale e-commerce destinato a facilitare, ai dipendenti delle imprese (Cooperative sociali aderenti all’Alleanza) coinvolte nel progetto “Networking: fare sistema per sostenere al famiglia che cura”, l’acquisto di servizi e prodotti raggruppati in sei categorie che sono: cura della persona; prodotti Km 0; tempo libero e benessere; consumo sostenibile; salute e previdenza.

Leggi tutto0

L’innesto “in cammino”

La Cooperativa Sociale L’INNESTO Onlus, oltre ad attuare la propria missione di inserimento lavorativo e continuare l’azione di stimolo e promozione di azioni di sviluppo locale è da sempre impegnata nel proporre periodici appuntamenti di riflessione.

Con l’iniziativa COOPERATIVE IN CAMMINO, concretizzando l’esperienza acquisita e con il sostegno di LEGACOOP LOMBARDIA, si intende organizzare un momento di incontro, confronto ed esame del cammino percorso “con coraggio e creatività” da molti soggetti cooperativi nelle aree fragili.

La proposta è, quindi, quella di un appuntamento fisso da tenersi nel piccolo borgo di Trate, in occasione della festa del paese.

Le cooperative, ogni anno, incontrano soggetti istituzionali, esperti, innovatori e attori del sistema economico, esaminano criticità e opportunità del proprio agire e tracciano insieme il cammino ancora da fare, per la propria crescita e a sostegno dello sviluppo del territorio e delle comunità nelle quali operano.

Leggi di più nella sezione dedicata all’iniziativa INCAMMINO.