L'INNESTO Sociale, una Cooperativa di Comunità

Fare leva sul protagonismo dei cittadini per dare risposte ai bisogni comuni, creare occasioni di lavoro e valorizzare le potenzialità del territorio per lo sviluppo locale

il nostro agire LA NOSTRA COMUNITA'

Siamo scesi in campo per amore della nostra terra

L'”innesto” è l’atto di innestare forze nuove su di un porta-innesto ben radicato nel territorio di appartenenza. Partendo dalla memoria e dalla tradizione, si vuole quindi sollecitare una ri-programmazione dello sviluppo socio-economico locale, facendo leva sull’iniziativa imprenditoriale che si caratterizza per il suo radicamento sul territorio e contribuisce a realizzare nuova occupazione, orientando la propria azione ad un modello di sostenibilità ambientale.

Leggi tutto0

Crowdfunding per l’acquisizione della Casa del pescatore “Bene Comune”

CAPITALIZZAZIONE E NUOVI SOCI Agosto – Dicembre 2017

RACCOLTA FONDI Agosto – Dicembre 2017

Lettera aperta alla valle e ai suoi ospiti

Modulo sottoscrizione quote per capitalizzazione

Modulo raccolta fondi

Descrizione dell’iniziativa

La Cooperativa Sociale l’Innesto ONLUS, da sedici anni conduttrice della struttura, ha ricevuto il 21 Giugno, dall’Amministrazione Provinciale di Bergamo, la comunicazione della pubblicazione del bando di alienazione della Casa del Pescatore e la possibilità di esercitare entro il 19 agosto 2017, al prezzo a base d’asta di 865 mila euro.

L’Innesto è interessata all’acquisto per continuare a garantire le attività che in questi anni hanno consentito la fruizione sostenibile della stessa da parte della comunità della Valle e dei suoi Ospiti, ma le risorse disponibili della cooperativa non consentono, da sole, di far fronte all’intrapresa.

Leggi tutto0

Lettera aperta alla Val Cavallina e ai suoi Ospiti

Appello urgente alla popolazione della Val Cavallina e ai suoi Ospiti

Il 21 Giugno 2017 l’Amministrazione Provinciale di Bergamo ha comunicato alla Cooperativa Sociale L’Innesto onlus la pubblicazione del bando di alienazione della Casa del Pescatore. Alla cooperativa, da sedici anni conduttrice della struttura, viene offerto il diritto di prelazione (da esercitare entro il 19 agosto 2017) al prezzo, base d’asta, di 865 mila euro.

L’Innesto è interessato all’acquisto per continuare a garantire le attività che in questi anni hanno consentito la fruizione sostenibile della stessa da parte della comunità della Valle e dei suoi Ospiti. Peraltro nell’ultimo decennio la cooperativa, in aggiunta a quelli della proprietà, ha effettuato investimenti per circa € 300.000 con mezzi propri, migliorando sensibilmente la struttura rispetto a quando è stata rilevata.

Leggi tutto0

A maggio: testimonianza, sviluppo e partecipazione

L’impegno dell’Innesto nel mese del 18° compleanno

Confronto e collaborazione istituzionale, costruzioni di reti lunghe, dimostrazione e promozione territoriale, ricerca e sperimentazione: maggio è stato per L’Innesto un mese d’impegno e di partecipazione ad importanti eventi nazionali per lo sviluppo della cooperazione come chiave per dare risposte di rilancio e crescita a tanti territori italiani, quelli spesso definiti fragili, e alle loro comunità.
Da anni protagonista di un percorso di elaborazione e declinazione del proprio agire a partire dall’individuazione e dalla risoluzione delle criticità della propria comunità, Lodovico Patelli, Presidente della Cooperativa, ha portato la propria testimonianza ad un incontro pubblico che si è tenuto, il 5 maggio, a Monticello Amiata, nel comune di Cinigiano. L’occasione per parlare di cooperative di comunità e per fornire un contributo in merito al ricorso a questo profilo di cooperazione per rilanciare l’economia locale è l’intesa, firmata a marzo, tra Regione Toscana e l’Alleanza delle Cooperative Italiane per il sostegno alla realizzazione degli studi di fattibilità per progetti pilota sul territorio regionale.

Leggi tutto0

Una comunità di pratiche sostenibili per la conciliazione famiglia-lavoro

Ancora in prima linea per l’ideazione e realizzazione di servizi volti a sostenere i bisogni delle comunità locali, L’Innesto ha sviluppato – su richiesta dell’Alleanza territoriale di conciliazione del Basso Sebino e della Val Cavallina, il cui capofila è il Consorzio Servizi Val Cavallina – uno strumento a sostegno delle politiche territoriali di conciliazione dei tempi lavorativi con le esigenze familiari.

AtC56W+” (acronimo di Alleanza territoriale Conciliazione ambiti 5 e 6 per un Welfare più efficace) è il nome di un portale e-commerce destinato a facilitare, ai dipendenti delle imprese (Cooperative sociali aderenti all’Alleanza) coinvolte nel progetto “Networking: fare sistema per sostenere al famiglia che cura”, l’acquisto di servizi e prodotti raggruppati in sei categorie che sono: cura della persona; prodotti Km 0; tempo libero e benessere; consumo sostenibile; salute e previdenza.

Leggi tutto0

L’innesto “in cammino”

La Cooperativa Sociale L’INNESTO Onlus, oltre ad attuare la propria missione di inserimento lavorativo e continuare l’azione di stimolo e promozione di azioni di sviluppo locale è da sempre impegnata nel proporre periodici appuntamenti di riflessione.

Con l’iniziativa COOPERATIVE IN CAMMINO, concretizzando l’esperienza acquisita e con il sostegno di LEGACOOP LOMBARDIA, si intende organizzare un momento di incontro, confronto ed esame del cammino percorso “con coraggio e creatività” da molti soggetti cooperativi nelle aree fragili.

La proposta è, quindi, quella di un appuntamento fisso da tenersi nel piccolo borgo di Trate, in occasione della festa del paese.

Le cooperative, ogni anno, incontrano soggetti istituzionali, esperti, innovatori e attori del sistema economico, esaminano criticità e opportunità del proprio agire e tracciano insieme il cammino ancora da fare, per la propria crescita e a sostegno dello sviluppo del territorio e delle comunità nelle quali operano.

Leggi di più nella sezione dedicata all’iniziativa INCAMMINO.

Un nuovo impegno: “i Valori di Val Cavallina e il Mercato di Comunità”

Ci abbiamo provato ancora!

in queste ore, abbiamo concluso un’importante “fatica”: due mesi per tracciare un nuovo percorso a favore dello sviluppo locale, trascorsi fra incontri di presentazione ai potenziali partner, fitte relazioni con i territori (amministratori e operatori) e lavoro di progettazione.

L’occasione è stata data dal bando della Fondazione Cariplo per le Comunità resilienti. Il tema svolto è stato quello del rafforzamento e della condivisione diffusa di un’economia locale, ambientalmente sostenibile, che sia in grado di generare crescita, creare lavoro e favorire la permanenza sul territorio con una specifica attenzione che noi abbiamo voluto porre ai più deboli, convinti che non c’è resilienza senza inclusione sociale.

Leggi tutto0

Dal 21 aprile 2016 in vigore le nuove regole per l’attendamento del carp fishing

Il 9 marzo 2016 i Comuni di Endine Gaiano, Ranzanico, Spinone al Lago e Monasterolo del Castello hanno sottoscritto la Convenzione per il rinnovo dell’affidamento alla Cooperativa Sociale L’INNESTO onlus della gestione del P.U.C.A. (Punto Unico Concessioni Attendamento) per l’attendamento abbinato alla pratica sportiva della pesca alla carpa sul lago di Endine avente sede operativa presso la Casa del Pescatore in via S.Felice 17, a Monasterolo del Castello.

Si tratta di un virtuoso esempio di collaborazione interistituzionale tra i Comuni del Lago e la cooperazione sociale, finalizzata alla messa in campo di una pratica di fruizione sportiva delle acque in termini di corretta fruizione delle risorse naturali e di sostenibilità ambientale.

Leggi tutto0

Per un Patto tra Scuola e Territorio

Come ha sostenuto Kofi Annan, il vincitore del premio Nobel per la pace nel 2001, “la nostra sfida più grande in questo nuovo secolo è di adottare un’idea che sembra astratta: sviluppo sostenibile”.

L’educazione allo sviluppo sostenibile è, oggi, un obiettivo strategico per il presente e per il futuro del pianeta e del nostro Paese. E questa nuova consapevolezza non può che iniziare dalle scuole e dagli studenti, soprattutto dai più giovani: i futuri cittadini del mondo creativi e capaci, il cui entusiasmo, il nuovo modo di affrontare le cose e l’illimitata energia possono alimentare soluzioni innovative a partire dal livello locale. Educare i giovani alla sostenibilità significa attivare processi virtuosi di cambiamento complessivo dei comportamenti e degli stili di vita.

Assume, quindi, una fondamentale importanza la sinergia tra scuola e territorio nel proporre contesti e costruire processi didattici efficaci che vedano i bambini, i ragazzi e i giovani protagonisti di un “mondo bio-diverso” e che sia in grado di promuovere occasioni concrete di cambiamento legate ai temi ambientali, a partire dai contesti più prossimi.

Leggi tutto0

Il Bioparco, tappa in Italia della cooperazione spagnola

Da 25 al 28 gennaio, una delegazione spagnola – composta da cooperatori della Federazione Andalusa di Cooperative (FAECTA) e da funzionari della Citta di Siviglia e della Regione Andalusia – è stata in Italia per conoscere il movimento della cooperazione italiana di Legacoop e approfondire l’esperienza italiana sul tema dell’innovazione sociale.

L’INNESTO, che da tempo ha proficue relazioni con i tecnici spagnoli, ha curato, insieme al suo Presidente e Coordinatore Provinciale di LEGACOOP BERGAMO, Lodovico Patelli, l’organizzazione della trasferta per conto di LEGACOOP LOMBARDIA.

Nei tre giorni, fra Roma, Bergamo e Milano, si sono svolti molteplici incontri.

Leggi tutto0